Opere di scarico:

- SCARICO DI FONDO:
è realizzato con una galleria policentrica di lunghezza m. 530, nell’imposta destra della diga. Il diametro interno della galleria è di m. 6,00. Un pozzo verticale, della profondità, della profondità di m. 34, consente l’accesso alla camera di manovra delle paratoie. La massima portata erogabile dallo scarico di fondo è pari a 147 mc/sec.

- SCARICO DI SUPERFICIE: è ubicato sulla sponda sinistra della sezione dello sbarramento. L’opera è costituita da una soglia fissa a quota 434,80, corrispondente alla quota di massima regolazione, e da due soglie a quota 341,30 fornite di paratoie a ventola. L’adozione delle due luci di sfioro fornite di paratoie autobilancianti a ventola ha lo scopo di smaltire le portate di morbida in arrivo nell’invaso senza ridurre il volume destinato alla laminazione delle piene.

All’opera di sfioro fa seguito un canale collinare a cielo aperto che, a valle del corpo di diga, raggiunge la quota di restituzione in alveo con una serie di salti di fondo e un organo di dissipazione finale. Dall’organo dissipatore parte un canale fugatore in terra di restituzione in alveo.
La portata massima prevista è di 1.100 mc/sec.
Gli organi di sfioro hanno una potenzialità di smaltimento di 970 mc/sec.